INTERNATIONAL COUNTRY CLUB 2018

Una finale con un protagonista assoluto ha assegnato dopo 1 ora e 20 minuti di gioco il titolo maschile del 15.000 $ ITF al Country Club Cuneo al 19enne argentino Tomas Martin Etcheverry. Inequivocabile lo score, 6-4 6-2, con il quale ha concluso una settimana perfetta vincendo il secondo titolo di carriera, superando il 23enne livornese Davide Galoppini.
Partenza del confronto molto equilibrata, senza palle break e con la dominante per entrambi del servizio. Si è così arrivati sul 4-4. Piccolo passaggio a vuoto del sudamericano che è risalito nel game e lo ha fatto proprio per il 5-4. Nel successivo Galoppini ha abbassato la guardia e commesso alcuni errori che si sono rivelati determinanti nell’economia del set e non solo. Break infatti di Etcheverry per il 6-4 parziale. Il corpulento argentino, dotato di un servizio di caratura superiore, è ripartito di slancio e si è subito portato sull’1-0 con un game condito anche da due ace. Sul 2-1 per lui è arrivato il break che ha spaccato l’incontro indirizzandolo verso la conclusione: 3-1 Etcheverry e poi 4-1. Galoppini ha reagito, a strappi, portando buoni colpi in specie con il rovescio bimane. Sul 2-4 è stato ancora Etcheverry a salire in cattedra e centrare nuovamente il successo nel game di servizio (5-2). L’ultimo break ha posto la parola fine al testa a testa. Etcheverry lo ha sigillato con un passante stretto di rovescio bimane sul quale si è inchinato Galoppini: “Devo fare in primo luogo i complimenti al mio avversario – ha detto al termine il toscano – perché oggi ha meritato di vincere e mi è stato superiore. Dal 4-4 del primo set ha cambiato marcia, soprattutto nei turni di servizio e non sono riuscito ad andargli dietro. Ho giocato male il nono game e non ho approfittato delle occasioni avute in quel frangente di match. In ogni caso una bella settimana per me, un’ottima organizzazione e la consapevolezza di aver messo in campo buone prestazioni. Ora andrò a disputare un 15.000 $ a Tunisi, poi un 25.000 $, a Trieste. Grazie anche a tutto lo staff del circolo che mi ha supportato in questi giorni”. Molto contento il nuovo campione della rassegna cuneese, nativo di La Plata (Buenos Aires) e fedelmente seguito in tutto il torneo dal coach Jeronimo Lanteri: “Una bella soddisfazione vincere qui e davanti ad un pubblico che mi ha sempre sostenuto. Bravo Galoppini che nella prima parte del match ha ribattuto colpo su colpo. Ho dovuto farmi forza con il servizio e cercare di smontare la sua difesa. I prossimi appuntamenti saranno Piombino e Trieste”. Positivo il bilancio organizzativo, come sottolinea il Presidente del Country Club Cuneo, Fabrizio Drago: “Due settimane di bel tennis che hanno suscitato ancora una volta l’interesse del nostro pubblico e degli appassionati. Sotto il profilo tecnico direi che il livello, rispetto alla scorsa stagione, si è ancora alzato, sia in campo maschile che femminile, nobilitato dai due vincitori, la brasiliana Goncalves e l’argentino Etcheverry. Un ringraziamento doveroso agli Enti che ci hanno patrocinato, il Comune di Cuneo su tutti, agli sponsor privati e ai tanti componenti dello staff che hanno reso possibile il regolare svolgimento della manifestazione”. Gli altri li ha ricordati Alberto Maniscalco, per la prima volta direttore dei tornei (il maschile era stato preceduto dal 15.000 $ ITF femminile): “Una bella esperienza – ha dichiarato al termine – motivante ed impegnativa. Fondamentale come sempre l’apporto dei volontari, dei raccatapalle, di ogni persona che ha dato il proprio contributo per la riuscita della manifestazione”.
Al termine premi anche per il supervisor delle manifestazioni, Pasquale Pantaleo e la giudice di sedia della finale maschile, Federica Simongini. Appuntamento al prossimo anno, che in ragione del cambiamento di formula dei tornei su scala internazionale molto probabilmente proporrà al Country Cuneo un 25.000 $ ITF maschile in data ancora da definire.

  TORNA ALLA RASSEGNA